IC ORSINI

Erasmus +

http://www.erasmusplus.it/

Di seguito, i progetti Erasmus in corso e terminati.

KA1 – INCLUSIONE: IL FUTURO CONDIVISO (Terminato nell’a.s. 2018/2019)

Questo è il primo progetto internazionale realizzato nelle scuole di Castiglione della Pescaia, con il quale è stato avviato il processo di internazionalizzazione dell’Istituto. L’obiettivo del Piano di sviluppo europeo dell’Istituto consiste nell’adeguare l’offerta formativa e l’organizzazione scolastica agli standard europei ma anche rendere la scuola un luogo più inclusivo, pronto ad accogliere studenti e faglie con bisogni, culture e tradizioni differenti.

Il progetto ha previsto la formazione del personale scolastico all’estero su temi sia di carattere didattico che organizzativo.  Abbiamo scelto di investire innanzitutto nella formazione del personale scolastico per avviare un processo di cambiamento a partire dalle fondamenta, formando i docenti, per far scaturire in loro il bisogno di rinnovarsi e di contribuire all’innovazione (dei curricoli, degli strumenti e delle metodologie didattiche e di valutazione) grazie alla conoscenza e al confronto con i sistemi scolastici di altri paesi europei.

I docenti che hanno svolto la formazione all’estero hanno condiviso le loro esperienze e hanno suscitato l’interesse di molti altri docenti dell’Istituto, coinvolgendoli nella sperimentazione di nuove attività e metodologie nelle scuole dell’infanzia e nelle classi di scuola primaria e secondaria di 1° grado.

 

KA2 – LITTLE FRIENDS OF NATURE (In corso, termina il 28/02/2022)

Il progetto è realizzato dalle scuole dell’infanzia di Buriano, Castiglione della Pescaia e Marina di Grosseto, in partenariato con scuole dell’infanzia dei seguenti paesi: Romania (capofila), Croazia, Turchia, Regno Unito. La finalità principale consiste nella realizzazione della guida “La mia fabbrica del Riciclo”: una raccolta di materiali, metodi e tecniche per realizzare giochi e attività per sensibilizzare i bambini e le famiglie al rispetto, alla tutela e alla cura dell’ambiente.

Obiettivi formativi e competenze attese:

Il progetto è finalizzato a sviluppare nei bambini una prima consapevolezza sui temi ambientali e avviare buone pratiche per il rispetto e la tutela dell’ambiente. Attraverso la realizzazione di laboratori scientifici, artistici e narrativi, i bambini delle scuole partner acquisiscono competenze inerenti tutti i campi di esperienza; hanno occasione di conoscersi virtualmente grazie allo scambio di materiali per posta e anche grazie alla realizzazione di videoconferenze. Il progetto prevede inoltre la formazione dei docenti all’estero nell’ambito delle mobilità, per la condivisione di strategie e metodi didattica attiva, con particolare riferimento all’ambito scientifico.

 

KA1 – COSTRUIAMO UNA SCUOLA SENZA FRONTIERE (In corso, termina il 30/12/2022)

Il progetto prevede:

  • la formazione all’estero del personale scolastico attraverso la partecipazione a corsi di formazione, ma anche attraverso la realizzazione di job shadowing (periodi di permanenza dei docenti in scuole di altri paesi europei);
  • l’accoglienza di insegnanti esteri nelle nostre scuole.

L’obiettivo principale del progetto consiste nel costruire percorsi didattici innovativi, condivisi con gli insegnanti di altre scuole europee, per contribuire alla costruzione della cultura europea dell’inclusione.

L’idea progettuale nasce come continuazione e sviluppo del progetto Erasmus KA1 “Inclusione: il futuro condiviso” realizzato nel 2018. I corsi di formazione svolti all’estero nell’ambito del precedente progetto hanno permesso ai nostri docenti di acquisire conoscenze e competenze sui temi dell’inclusione e della cittadinanza europea, ma anche di maturare una consapevolezza del ruolo fondamentale che ognuno di noi riveste e dell’importanza del suo impegno per la costruzione di una cultura europea realmente vissuta e condivisa. Essere docenti in una dimensione europea implica necessariamente l’esigenza di confrontarsi per giungere ad una scelta consapevole non solo delle metodologie da adottare, ma anche del ruolo che l’insegnante ha nella società odierna. Calarsi in realtà diverse, spesso in contrasto con quella di provenienza, crea una sorta di crisi, che è fonte di riflessione e cambiamento. Questo è ciò che vogliamo per i nostri docenti: occasioni per ripensare il proprio ruolo e la propria azione educativa e didattica, che portino ad un rinnovamento della propria professionalità e del proprio entusiasmo nel fare scuola. Attraverso il Job shadowing vogliamo cogliere questa opportunità, per divenire beneficiari ma allo stesso tempo promotori di un miglioramento del nostro sistema organizzativo ed educativo, ma anche dei sistemi educativi dei paesi coinvolti, attraverso l’osservazione partecipe e competente e la progettazione condivisa di percorsi didattici innovativi basati sul principio di inclusione. Si intende contribuire in questo modo alla costruzione della cultura europea dell’inclusione che nasce dai reali bisogni di insegnanti, studenti e famiglie, cittadini d’Europa, e si concretizza con proposte studiate ad hoc da professionisti disposti a ripensare costantemente il proprio agire educativo.